Gara - ID 10

Stato: Scaduta


Registrati o Accedi Per partecipare

ProceduraAperta
CriterioQualità prezzo
OggettoServizi
Procedura aperta comunitaria, ai sensi dell’art. 60 D. Lgs. 50/2016 e s.m.i. (in seguito: Codice), suddivisa in 6 lotti, per l’affidamento del servizio di pulizia ordinaria degli immobili universitari, da aggiudicarsi secondo il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa in base del miglior rapporto qualità/prezzo, ai sensi dell’art. 95, commi 3, 6, 8, 10 e 10/bis del Codice.
I luoghi di svolgimento del servizio sono: Bari e provincia - codice NUTS ITF47; Taranto - codice NUTS ITF43.
CIG7793897F41
CUP
Totale appalto€ 19.970.572,00
Data pubblicazione 25/02/2019 Termine richieste chiarimenti Lunedi - 29 Aprile 2019 - 12:00
Scadenza presentazione offerteGiovedi - 09 Maggio 2019 - 12:00 Apertura delle offerteGiovedi - 23 Maggio 2019 - 09:30
Categorie merceologiche
  • 9091 - Servizi di pulizia
Descrizione

Con delibera consiliare del 25/06/2018 e con D.D.G. n. 82 del 14/2/2019 è stata autorizzata la procedura aperta comunitaria, ai sensi dell’art. 60 D. Lgs. 50/2016 e s.m.i. (in seguito: Codice), suddivisa in 6 lotti, per l’affidamento del servizio di pulizia ordinaria degli immobili universitari, da aggiudicarsi secondo il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa in base del miglior rapporto qualità/prezzo, ai sensi dell’art. 95, commi 3, 6, 8, 10 e 10/bis del Codice.

Tab 1
Descrizione dei Lotti

Lotto
oggetto del Lotto CPV CIG Importo a base di gara di ciascun Lotto
1 Servizio di pulizia in plessi/strutture ubicati nel Campus Universitario "Ernesto Quagliariello" e struttura ubicata in via Fanelli – Bari 90910000 7793897F41 € 7.067.111,11
2 Servizio di pulizia in plessi/strutture ubicati in Zona Centro - Bari 90910000 7793908857 € 4.987.462,38
3 Servizio di pulizia in plessi/strutture ubicati c/o il Policlinico – Bari 90910000 7793915E1C € 2.690.747,62
4 Servizio di pulizia in plessi/strutture ubicati nel Campus Veterinario –Valenzano (Ba) 90910000 7793921313 € 1.880.684,24
5 Servizio di pulizia in plessi/strutture ubicati c/o Largo Abbazia S. Scolastica (già via C. Rosalba) – Bari 90910000 779392565F € 1.651.787,24
6 Servizio di pulizia in plessi/strutture ubicati in Taranto 90910000 77939299AB € 1.617.319,41
Importo totale dei lotti € 19.895.112,00
Struttura proponente Direzione Appalti, Edilizia e Patrimonio
Responsabile del servizio avv.to Paolo Squeo Responsabile del procedimento Squeo Paolo
Allegati
Richiesta DGUE XML
File pdf bando-guue - 1.69 MB
25/02/2019
File pdf bando-guri - 397.66 kB
25/02/2019
File pdf capitolato-speciale-dappalto - 1.01 MB
25/02/2019
File pdf disciplinare - 1.02 MB
25/02/2019
File docx allegato-n.-1-modellodomanda-di-partecipazione-e-dichiarazione-integrativa. - 37.49 kB
25/02/2019
File doc allegato-n.-2modello-d.g.u.e.-busta-a - 200.00 kB
25/02/2019
File docx allegato-n.-3-modello-dichiarazione-avvalimento-ausiliario. - 30.27 kB
25/02/2019
File docx allegato-n.-4-modello-dichiarazione-cessati. - 29.41 kB
25/02/2019
File docx allegato-n.-5-modello-richiesta-di-sopralluogo-busta-a. - 29.49 kB
25/02/2019
File docx allegato-n.-6-modello-attestato-di-sopralluogo-busta-a-. - 178.20 kB
25/02/2019
File pdf allegato-n.-7-dati-tecnici-consistenza-numerica-addetti - 745.42 kB
25/02/2019
File doc allegato-n.-8-modello-offerta-economica-lotto-1-busta-c - 69.00 kB
25/02/2019
File doc allegato-n.-8-modello-offerta-economica-lotto-2-busta-c - 72.00 kB
25/02/2019
File doc allegato-n.-8-modello-offerta-economica-lotto-3-busta-c - 67.00 kB
25/02/2019
File doc allegato-n.-8-modello-offerta-economica-lotto-4-busta-c - 66.50 kB
25/02/2019
File doc allegato-n.-8-modello-offerta-economica-lotto-5-busta-c - 66.00 kB
25/02/2019
File doc allegato-n.-8-modello-offerta-economica-lotto-6-busta-c - 66.00 kB
25/02/2019
File pdf 26-codice-etico - 1.50 MB
25/02/2019
File pdf duvri - 1.20 MB
25/02/2019
File pdf p16-pulizie-proroga-e-nuovo-appalto - 282.49 kB
25/02/2019
File pdf pattodiintegritauniba2019 - 349.02 kB
25/02/2019
File pdf ddg-82-del-14.02.2019 - 616.58 kB
25/02/2019
File pdf bozza-schema-contratto - 476.11 kB
26/02/2019
File pdf allegato-1-1-al-csa-lotto-1 - 12.44 MB
26/02/2019
File pdf allegato-1-2-al-csa-lotto-2 - 7.60 MB
26/02/2019
File pdf allegato-1-3-al-csa-lotto-3 - 5.54 MB
26/02/2019
File pdf allegato-1-4-al-csa-lotto-4 - 3.74 MB
26/02/2019
File pdf allegato-1-5-al-csa-lotto-5 - 1.87 MB
26/02/2019
File pdf allegato-1-6-al-csa-lotto-6 - 2.72 MB
26/02/2019
File pdf verbale-n.-1 - 368.14 kB
27/05/2019
File pdf verbale-n.-2 - 377.06 kB
03/06/2019
File pdf Atto di costituzionedel Seggio di gara - 529.53 kB
05/06/2019
File pdf verbale-n.-3 - 382.36 kB
28/10/2019
File pdf verbale-n.-4 - 457.17 kB
28/10/2019
File pdf verbale-n.-5 - 362.10 kB
28/10/2019
File pdf verbale-n.-7 - 267.44 kB
28/10/2019
File pdf verbale-n.-9 - 266.67 kB
28/10/2019
File pdf verbale-n.-6 - 266.96 kB
28/10/2019
File pdf verbale-n.-8 - 266.82 kB
28/10/2019
File pdf verbale-n.-11 - 266.79 kB
28/10/2019
File pdf verbale-n.-12 - 353.75 kB
28/10/2019
File pdf verbale-n.-15 - 267.35 kB
28/10/2019
File pdf verbale-n.-14 - 267.41 kB
28/10/2019
File pdf verbale-n.-16 - 267.46 kB
28/10/2019
File pdf verbale-n.-10 - 267.28 kB
28/10/2019
File pdf verbale-n.-19 - 393.40 kB
28/10/2019
File pdf verbale-n.-13 - 266.98 kB
28/10/2019
File pdf verbale-n.-18 - 267.39 kB
28/10/2019
File pdf verbale-n.-17 - 354.04 kB
28/10/2019

Lotti

OggettoServizio di pulizia in plessi/strutture ubicati nel Campus Universitario "Ernesto Quagliariello" e struttura ubicata in via Fanelli – Bari
CIG7793897F41
Totale lotto € 7.097.211,11
Durata 60 Mesi
Descrizione Servizio di pulizia in plessi/strutture ubicati nel Campus Universitario "Ernesto Quagliariello" e struttura ubicata in via Fanelli – Bari
Categorie merceologiche 9091 - Servizi di pulizia
Ulteriori informazioni
OggettoServizio di pulizia in plessi/strutture ubicati in Zona Centro - Bari
CIG7793908857
Totale lotto € 4.999.502,38
Durata 60 Mesi
Descrizione
Servizio di pulizia in plessi/strutture ubicati in Zona Centro - Bari
Categorie merceologiche 9091 - Servizi di pulizia
Ulteriori informazioni
OggettoServizio di pulizia in plessi/strutture ubicati c/o il Policlinico – Bari
CIG7793915E1C
Totale lotto € 2.702.727,62
Durata 60 Mesi
Descrizione
Servizio di pulizia in plessi/strutture ubicati c/o il Policlinico – Bari
Categorie merceologiche 9091 - Servizi di pulizia
Ulteriori informazioni
OggettoServizio di pulizia in plessi/strutture ubicati nel Campus Veterinario –Valenzano (Ba)
CIG7793921313
Totale lotto € 1.890.064,24
Durata 60 Mesi
Descrizione Servizio di pulizia in plessi/strutture ubicati nel Campus Veterinario –Valenzano (Ba)
Categorie merceologiche 9091 - Servizi di pulizia
Ulteriori informazioni
OggettoServizio di pulizia in plessi/strutture ubicati c/o Largo Abbazia S. Scolastica (già via C. Rosalba) – Bari
CIG779392565F
Totale lotto € 1.657.467,24
Durata 60 Mesi
Descrizione
Servizio di pulizia in plessi/strutture ubicati c/o Largo Abbazia S. Scolastica (già via C. Rosalba) – Bari
Categorie merceologiche 9091 - Servizi di pulizia
Ulteriori informazioni
OggettoServizio di pulizia in plessi/strutture ubicati in Taranto
CIG77939299AB
Totale lotto € 1.623.599,41
Durata 60 Mesi
Descrizione
Servizio di pulizia in plessi/strutture ubicati in Taranto
Categorie merceologiche 9091 - Servizi di pulizia
Ulteriori informazioni

Seggio di gara

File pdf Atto di costituzione 2666 - 05/06/2019
Nome Ruolo CV
Prudente Gaetano Presidente
Filograno Gaetano Roberto Componente
Squeo Paolo Componente

Avvisi di gara

21/10/2019PROCEDURA APERTA PER L’APPALTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI IMMOBILI UNIVERSITARI SUDDIVISO IN N° 6 LOTTI. Comunicazione elenco ammessi ed esclusi dal prosieguo della gara – lotto 1
Si comunica che il Seggio di Gara, nella odierna seduta pubblica, ha reso noto l’elenco dei partecipanti ammessi e esclusi dal prosieguo della gara, con riferimento al lotto 1, di seguito riportato:   1 CONSORZIO ITALIANO COOPERATIVE...
17/10/2019AVVISO AGGIORNAMENTO LAVORI SEGGIO DI GARA - LOTTO 1
Il Seggio di gara aggiorna i lavori alle ore 9.30 del giorno venerdì 18 ottobre p.v., presso la Sala appalti, al terzo piano del Palazzo Polifunzionale Studenti (ex Palazzo Poste), p.za Cesare Battisti n.1, Bari, per la prosecuzione, in seduta riservata,...
11/10/2019AVVISO AGGIORNAMENTO LAVORI SEGGIO DI GARA - LOTTO 1
Il Seggio di gara aggiorna i lavori alle ore 11.00 del giorno giovedì 17 ottobre p.v., presso la Sala appalti, al terzo piano del Palazzo Polifunzionale Studenti (ex Palazzo Poste), p.za Cesare Battisti n.1, Bari, per la prosecuzione, in seduta riservata...
04/10/2019AVVISO AGGIORNAMENTO LAVORI SEGGIO DI GARA - LOTTO 1
Il Seggio di gara aggiorna i lavori al 10 ottobre p.v., alle ore 09.00 col seguito, presso la Saletta Appalti, al III piano del Palazzo Polifunzionale Studenti (ex Palazzo Poste), Piazza Cesare Battisti n.1, Bari, per la prosecuzione, in seduta riservata,...
02/10/2019AVVISO AGGIORNAMENTO LAVORI SEGGIO DI GARA - LOTTO 1
Si comunica che per indisponibilità della sala Appalti sita al piano rialzato del Palazzo Polifunzionale Studenti (ex Palazzo Poste), la seduta riservata del Seggio di gara, prevista per la giornata del 4 ottobre p.v. alle ore 9.00, si svolgerà nella sa...
26/09/2019Avviso aggiornamento lavori Seggio di gara - lotto 1
Il Seggio di gara aggiorna i lavori al 04 ottobre p.v., alle ore 09.00 col seguito, presso la sala Appalti, al piano rialzato del Palazzo Polifunzionale Studenti (ex Palazzo Poste), Bari, per la prosecuzione, in seduta riservata, delle operazioni di gara ...
19/09/2019AVVISO AGGIORNAMENTO LAVORI SEGGIO DI GARA - LOTTO 1
Il Seggio di gara aggiorna i lavori al 26 settembre p.v., alle ore 9.00, presso la sala Appalti, al piano rialzato del Palazzo Polifunzionale Studenti (ex Palazzo Poste) per la prosecuzione, in seduta riservata, delle operazioni di gara relative al Lotto ...
17/09/2019AVVISO AGGIORNAMENTO LAVORI SEGGIO DI GARA - LOTTO 1
Si precisa che i lavori del Seggio di gara programmati per le ore 11.00 di giovedì 19 settembre p.v., in seduta pubblica, presso la sala Appalti ubicata al piano rialzato del Palazzo Polifunzionale Studenti (ex Palazzo Poste) riguarderanno la comunicazio...
16/09/2019AVVISO AGGIORNAMENTO LAVORI SEGGIO DI GARA - LOTTO 1
Il Seggio di gara aggiorna i lavori al 19 settembre p.v. presso la sala Appalti, al piano rialzato del Palazzo Polifunzionale Studenti (ex Palazzo Poste): - alle ore 10.00, per la prosecuzione, in seduta riservata, delle operazioni di gara relative al Lo...
29/07/2019avviso rinvio lavori seggio di gara - lotto 1
Si comunica che la seduta pubblica fissata per domani 30 luglio, ore 13:00, è rinviata a data da stabilirsi. Il Presidente del seggio di gara F.to Avv. Gaetano Prudente...
24/07/2019avviso aggiornamento lavori seggio di gara - lotto 1
Il Seggio di gara aggiorna i lavori al 30 luglio p.v., ore 13.00, presso la sala Appalti, per la prosecuzione, in seduta pubblica, delle operazioni di gara relative al Lotto 1. Il Presidente del seggio di gara F.to Avv. Gaetano Prudente...
18/07/2019avviso aggiornamento lavori seggio di gara - lotto 1
Il Seggio di gara aggiorna i lavori al 24 luglio p.v., ore 09.00 col seguito, presso la sala Appalti, per la prosecuzione, in seduta riservata, delle operazioni di gara relative al Lotto 1. Il Presidente del seggio di gara F.to Avv. Gaetano Prudente...
15/07/2019AVVISO AGGIORNAMENTO LAVORI SEGGIO DI GARA - LOTTO 1
Il Seggio di gara aggiorna i lavori al 18 luglio p.v., ore 09.00 col seguito, presso la sala Appalti, per la prosecuzione, in seduta riservata, delle operazioni di gara relative al Lotto 1.   Il Presidente del seggio di gara F.to Avv. Gaetano Prudente...
02/07/2019AVVISO AGGIORNAMENTO LAVORI SEGGIO DI GARA - LOTTO 1
Il Seggio di gara  aggiorna i lavori al 15 luglio p.v., ore 11.30, presso la sala Appalti, per la prosecuzione, in seduta riservata, delle operazioni di gara relative al Lotto 1. Il Presidente del seggio di gara F.to Avv. Gaetano Prudente...
20/06/2019AVVISO AGGIORNAMENTO LAVORI SEGGIO DI GARA - LOTTO 1
Il Seggio di gara  aggiorna i lavori al 27 giugno p.v., ore 9.30, presso la sala Appalti, per la prosecuzione, in seduta riservata, delle operazioni di gara relative al Lotto 1. Il Presidente del seggio di gara F.to Avv. Gaetano Prudente...
13/06/2019AVVISO AGGIORNAMENTO LAVORI SEGGIO DI GARA - LOTTO 1
Il Seggio di gara  aggiorna i lavori al 20 giugno p.v., ore 9.30, presso la sala Appalti, per la prosecuzione, in seduta riservata, delle operazioni di gara relative al Lotto 1.    ...
07/06/2019Comunicazione aggiornamento seduta pubblica
Il seggio di gara, in seduta pubblica, il giorno 13/06/2019 alle ore 9.30, procederà al prosieguo delle operazioni di apertura ed esame del contenuto delle buste telematiche della documentazione amministrativa....
04/06/2019Comunicazione aggiornamento seduta pubblica (ERRATA CORRIGE)
Il seggio di gara, in seduta pubblica, i giorni 06/06/2019 alle ore 9.30 e 07/06/2019 alle ore 9.30, procederà al prosieguo delle operazioni di apertura ed esame del contenuto delle buste telematiche della documentazione amministrativa....
27/05/2019SVOLGIMENTO OPERAZIONI DI GARA: APERTURA DELLA BUSTA TELEMATICA A – Verifica documentazione amministrativa
Il Seggio di gara si riunirà in seduta pubblica il giorno 30 maggio p.v., alle ore 9.30 presso la medesima sala Appalti, per la prosecuzione delle operazioni di gara....
10/05/2019Modifica date procedura Aperta: Procedura aperta comunitaria, ai sensi dell’art. 60 D. Lgs. 50/2016 e s.m.i. (in seguito: Codice), suddivisa in 6 lotti, per l’affidamento del servizio di pulizia ordinaria degli immobili universitari, da aggiudicarsi s
Si comunica l'avvenuta modifica delle date relative la procedura in oggettoA seguire la tabella riepilogativa delle date aggiornateTermine richieste chiarimenti29/04/2019 12:00Scadenza presentazione offerte09/05/2019 12:00Apertura delle offerte23/05/2019 ...
09/05/2019SVOLGIMENTO OPERAZIONI DI GARA: APERTURA DELLA BUSTA TELEMATICA A
La prima seduta pubblica fissata per il giorno 13 maggio 2019 ore 9:30 è aggiornata ad altra data che sarà comunicata ai concorrenti a mezzo pubblicazione sulla Piattaforma Telematica, almeno 2 (due) giorni prima della data fissata.          ...
19/04/2019Precisazione
Con riferimento all’ALLEGATO 1/2 al CSA - lotto 2 - si precisa che: i mq della TABELLA 2.3 (lotto 2), punto 15, risultano 1.113,00 anzichè 113,00 ed i mq della TABELLA 2.5 (lotto 2), punto 9, risultano 1.680,00 anzichè 168,00. Conseguentement...
17/04/2019ERRATA CORRIGE
Con riferimento al terzo capoverso del sub-paragrafo 2.3 CHIARIMENTI del Disciplinare di gara (pag. 4), si segnala che per mero errore materiale è stata riportata la data del 19.04.2019 in luogo di quella del 03.05.2019 (sei giorni prima della data di sc...
12/04/2019DGUE formato XML
Sulla piattaforma è altresì disponibile il file del DGUE in formato XML. ...
26/02/2019Integrazione documentazione allegata
In data 26/02/2019, i seguenti allegati sono stati integrati: allegato-1-1-al-csa-lotto-1.pdf allegato-1-2-al-csa-lotto-2.pdf allegato-1-3-al-csa-lotto-3.pdf allegato-1-4-al-csa-lotto-4.pdf allegato-1-5-al-csa-lotto-5.pdf allegato-1-6-al-csa-lotto-6...

Chiarimenti

  1. 26/02/2019 12:46 - Buongiorno, come richiesto dal disciplinare di gara al punto 7.3 REQUISITI DI CAPACITÀ TECNICA E PROFESSIONALE, si chiede se per servizio analogo a quello oggetto di gara sia esclusivamente inteso il servizio di pulizia generalizzato o lo stesso debba essere comunque contestualizzato all'interno di strutture ad alta frequentazione di persone  ecc.

    Spett.le operatore economico,
    con riferimento al quesito posto, si riporta di seguito la risposta:

    Il Disciplinare di gara, al paragrafo 7.3 REQUISITI DI CAPACITÀ TECNICA E PROFESSIONALE, non prevede che il servizio analogo a quello oggetto di gara “debba essere comunque contestualizzato all'interno di strutture ad alta frequentazione di persone ecc.”.


     
    04/03/2019 11:49
  2. 27/02/2019 12:24 - Buongiorno, in riferimento ai requisiti di capacità tecnica e professionale di cui al punto 7.3 del disciplinare di gara, con la presente si chiede se lo svolgimento di un servizio analogo debba essere dimostrato per tutti gli anni del triennio.
    Restiamo in attesa e porgiamo cordiali saluti.


    Spett.le operatore economico,
    di seguito è riportata la risposta al quesito posto:

    Il requisito di capacità tecnica e professionale, di cui al paragrafo 7.3. del Disciplinare di gara, deve intendersi come avvenuta esecuzione di un servizio di pulizia - di importo minimo pari a quello indicato al medesimo paragrafo per ciascun Lotto - nell’arco dell’ultimo triennio e indipendentemente dalla durata annuale o triennale dello stesso.
     
    04/03/2019 11:51
  3. 05/03/2019 14:46 - Buongiorno, in riferimento ai requisiti di capacità tecnica e professionale di cui al punto 7.3 del disciplinare di gara, con la presente si chiede se l’importo minimo del servizio analogo è riferito  ad un unico anno di riferimento o al triennio e nel caso di partecipazione a  più lotti bisogna avere un servizio analogo pari alla sommatoria degli importi minimi riferiti a ciascun lotto.
    Restiamo in attesa e porgiamo cordiali saluti.
     


    L’importo minimo del servizio analogo, di cui al paragrafo 7.3. del Disciplinare di gara “REQUISITI DI CAPACITÀ TECNICA E PROFESSIONALE”, è riferito all’ultimo triennio.
    In caso di partecipazione a più Lotti, l’importo minimo realizzato nell’ultimo triennio deve essere pari alla somma degli importi minimi riferiti a ciascun lotto.
     
    07/03/2019 15:29
  4. 06/03/2019 11:35 - Buongiorno,
    si pongono i seguenti quesiti:
    - in riferimento al Disciplinare, al punto 7.1 "Requisiti di idoneità", in cui si legge che "In caso di partecipazione a più lotti...è richiesta la fascia di classificazione pari o superiore a quella comprendente la somma degli importi complessivi....riferiti ai lotti per i quali si intende partecipare", considerato che si possono aggiudicare massimo 2 lotti, si chiede conferma che la somma debba essere riferita ai due lotti di importo superiore, nonostante si presenti partecipazione per 3 lotti;

    - in riferimento al Disciplinare, al punto 7.3 "Requisiti di capacità tecnica e professionale", si chiede conferma che per ultimo triennio si intenda l'ultimo triennio dalla data di pubblicazione, e quindi 2016,2017 e 2018;

    - in riferimento al Disciplinare, al punto 8 "Avvalimento", in cui si legge che "Non è consentito l'avvalimento per la dimostrazione dei requisiti...di idoneità professionale", si chiede conferma che non sia possibile avvalersi dell'Iscrizione al Registro delle Imprese, ma che sia possibile avvalersi dell'appartenenze alla fasce, considerando che l'appartenenza alle fasce rientra tra i requisiti di capacità economica e finanziaria.

    Cordiali saluti


    Di seguito si riportano le risposte ai quesiti formulati:

    con riferimento al punto 1):
    il Disciplinare, al sub-paragrafo 7.1 "Requisiti di idoneità" recita testualmente: “In caso di partecipazione a più lotti (fermo restando il numero massimo fissato in tre lotti): è richiesta la fascia di classificazione pari o superiore a quella comprendente la somma degli importi complessivi soggetti a ribasso riferiti ai lotti per i quali si intende partecipare.”
    Pertanto, la partecipazione a n° 3 Lotti richiede la fascia di classificazione pari o superiore a quella comprendente la somma degli importi complessivi soggetti a ribasso riferiti ai n° 3 lotti per i quali si intende partecipare.
     
    con riferimento al punto 2): il bando di gara è stato pubblicato sulla G.U.U.E in data 20/2/2019; tale data, pertanto, conclude il periodo di riferimento “ultimo triennio”.
     
    con riferimento al punto 3): si conferma quanto prescritto al paragrafo 8 del Disciplinare: "Non è consentito l’avvalimento per la dimostrazione dei requisiti generali e di idoneità professionale.”
    L’iscrizione al Registro delle Imprese o Albo provinciale delle Imprese artigiane, ai sensi della l. 25 gennaio 1994, n. 82 e del d.m. 7 luglio 1997, n. 274 per una determinata fascia, costituisce condizione necessaria al fine del possesso del requisito di cui al sub-paragrafo 7.1 del Disciplinare, a prescindere dal valore della fascia.
     
    12/03/2019 11:39
  5. 13/03/2019 09:18 - Buongiorno,
    con riferimento ai requisiti di capacità tecnica e professionale (punto 7.3 del Disciplinare di gara), si chiede di sapere, se, in caso di partecipazione a due lotti, il requisito è soddisfatto dalla dimostrazione di avere eseguito due servizi analoghi, nell'ultimo triennio, ciascuno di importo superiore al valore minimo richiesto per ogni lotto cui si intende partecipare.
    Si resta in attesa di riscontro.
    Cordiali saluti   


    In caso di partecipazione a due lotti, il requisito di capacità tecnica e professionale è soddisfatto dalla dimostrazione di avere eseguito due servizi analoghi, nell'ultimo triennio, ciascuno di importo minimo pari a quello indicato per ciascun lotto al sub-paragrafo 7.3 del Disciplinare di gara, Tab. 4.
     
    14/03/2019 15:28
  6. 13/03/2019 11:50 - Buongiorno,
    in riferimento alla vostra risposta al quesito 4, punto 3, si chiede se è corretta questa interpretazione:
    Per poter partecipare al lotto 2 è richiesta l'Iscrizione al Registro delle Imprese o Albo provinciale delle Imprese artigiane, ai sensi della l. 25 gennaio 1994, n. 82 e del d.m. 7 luglio 1997, n. 274 per la fascia H.
    La presente che vuole partecipare alla gara al lotto 2 è iscritta al Registro delle Imprese con fascia G.
    Per poter partecipare a tale lotto può avvalersi di una ditta iscritta al Registro delle Imprese con la fascia L. E' corretto?
    Cordiali saluti


    Si conferma quanto prescritto al paragrafo 8 del Disciplinare:
    "Non è consentito l’avvalimento per la dimostrazione dei requisiti generali e di idoneità professionale.”
     
    14/03/2019 15:30
  7. 13/03/2019 14:57 - Con riferimento ai requisiti di Capacità Tecnica e Professionale si chiede se il requisito viene soddisfatto mediante la dichiarazione di UN SOLO servizio, oppure è possibile elencare più servizi analoghi, fino alla concorrenza dell'importo richiesto?
    Visto che il bando è stato pubblicato in data 20.02.2019, per ultimo triennio si intente 20.02.2017 - 20.02.2019 oppure si intende il triennio 2016-2018?
     


    Il requisito di capacità tecnica e professionale, di cui al sub-paragrafo 7.3. del Disciplinare di gara, viene soddisfatto, per ciascun lotto per cui si concorre, mediante dimostrazione di avvenuta esecuzione di un solo (n° 1) servizio analogo a quello oggetto della gara.
    Per ultimo triennio si intende 20.02.2016 - 20.02.2019.
     
    14/03/2019 15:36
  8. 13/03/2019 16:18 - Buonasera, in riferimento alla procedura per l’appalto del servizio di pulizia degli immobili universitari suddiviso in n° 6 lotti, in riferimento ai criteri e sub-criteri di attribuzione dei punteggi tecnici si chiede di confermare che tutti gli “elementi quantitativi” saranno attribuiti mediante la mera applicazione aritmetica delle formule indicate al punto 18.2 o se, diversamente, saranno frutto di considerazioni in merito alla “realisticità” dei valori offerti.
    A titolo di esempio si fa presente che (rif. C.6) l’efficacia dei filtri che trattengono PM10 è garantita dal produttore (es. Micronair) per un periodo di 12 mesi anche per particolato prodotto da toner, quindi, una proposta irrazionale di riduzione di tale periodo è del tutto inutile in termini qualitativi e il disciplinare non indica alcun limite ragionevole al di sotto del quale è comunque garantito il punteggio massimo.
    Allo stesso modo le ore di formazione del personale (rif. A.1.4) rendono poco credibile una proposta acritica di un monte ore eccedente i limiti necessari ad assicurare al personale tutte le conoscenze necessarie allo svolgimento dei compiti assegnati; così come pure il punteggio riferito al numero delle figure professionali adibite al controllo (rif.: B.1.1) essendo attribuito in modo aritmetico induce a considerare plausibile offrire un numero non realistico e del tutto ingiustificato di addetti laddove non si considerino limiti di ragionevolezza.
    Si rileva, laddove confermate le criticità come dai suddetti esempi, che le formule matematiche non tengono in alcun conto i limiti di ragionevolezza degli argomenti oggetto di valutazione.
    Attendiamo Vs. gentile riscontro e porgiamo cordiali saluti.


    Si conferma l’attribuzione dei punteggi a tutti gli elementi di valutazione dell’Offerta Tecnica mediante l’applicazione delle formule indicate al sub-paragrafo 18.2 del Disciplinare di gara.
     
    21/03/2019 14:39
  9. 14/03/2019 10:39 - In merito alla procedura in oggetto vi chiediamo di chiarire la formula applicata al coefficiente dell’offerta economica , in quanto secondo il nostro sviluppo risulterebbe errata,  per tanto si chiede di confermare che la formula esatta sarebbe questa : 

     vedasi allegato alla presente 


    In attesa di un cortese riscontro porgiamo distinti saluti


    Si conferma la formula di cui al sub-paragrafo 18.3 del Disciplinare di gara.
    21/03/2019 14:44
  10. 27/03/2019 12:47 - La presente per chiedere i seguenti chiarimenti:
    1) Per la partecipazione a più lotti la cauzione va fatta per ogni singolo lotto?;
    2) Per l'allegato 7 Dati Tecnici, bisogna solo sottoscriverlo digitalmente?
    3) In riferimento alla risposta n°7 dei chiarimenti si chiede: se dovessimo partecipare a più lotti possiamo inserire più lavori per arrivare alla somma degli importi minimi?
    Attendiamo Vs. in merito e porgiamo cordiali saluti.


    con riferimento al punto 1): la risposta è affermativa;
    con riferimento al punto 2): la risposta è affermativa (vedasi sub-paragrafo 2.1, ultimo capoverso, lett. a) del Disciplinare di gara);
    con riferimento al punto 3): si ribadisce che il requisito di capacità tecnica e professionale, di cui al sub-paragrafo 7.3. del Disciplinare di gara, viene soddisfatto, per ciascun lotto per cui si concorre, mediante dimostrazione di avvenuta esecuzione di UN SOLO (n° 1) servizio analogo a quello oggetto della gara.
     
    29/03/2019 09:35
  11. 29/03/2019 10:47 - Buongiorno,
    in riferimento alla relazione tecnica, nel disciplinare di gara si riporta che "deve essere redatta preferibilmente utilizzando il Font Times New Roman 12 ecc...".
    Al fine di permettere una relazione tecnica avente le stesse caratteristiche per tutti gli operatori economici, si chiede se saranno accettati anche caratteri di dimesioni inferiori al 12. Se fosse tale si chiede di indicare la dimensione del carattere minima accettata da Codesta Stazione Appaltante.
    Cordiali saluti
     


    Il Disciplinare di gara, al paragrafo 16, secondo capoverso lett. a), prevede la stesura della relazione tecnica “su fogli di formato A4, preferibilmente utilizzando il font Times New Roman 12, interlinea singola, margini 2,5 per i 4 lati (superiore, inferiore, destro, sinistro), con stampa fronte/retro”.
    Tanto a tutela del principio della par condicio dei concorrenti.
     
    03/04/2019 12:45
  12. 29/03/2019 12:26 - In merito alla procedura di gara si chiede per lotto 1 - lotto 2 - lotto 3 - lotto 4- lotto 5:
    la consistenza del personale soggetto ai passaggi diretti impiegato per l’espletamento delle attività oggetto di gara che l'impresa aggiudicataria è obbligata a rilevare nel rispetto della parte normativa dei CCNL di settore. In particolare si chiede di specificare: i livelli, le mansioni, l’anzianità di servizio e gli orari settimanali/mensili di inquadramento contrattuale distinti per ciascuna unità lavorativa;
    In attesa di un cortese ricontro, porgiamo distinti saluti.

     


    L’Allegato n. 7) – Dati Tecnici – Consistenza Numerica Addetti – Busta A al Disciplinare di Gara fornisce al concorrente tutti gli elementi utili per l’individuazione dei fabbisogni e per la formulazione dell’offerta.
     
    03/04/2019 12:50
  13. 01/04/2019 09:39 -
    • Con la presente la scrivente  chiede di rispondere ai seguenti chiarimenti :
      premesso che nell’art. 13 del C.S.A. sono indicati i giorni della settimana in cui svolgere il servizio di pulizie (dal lunedì al venerdì) e che ivi sono previsti interventi con più di una frequenza giornaliera, nonché RIPASSI,
      premesso che nel successivo art. 14 viene indicato il numero complessivo degli interventi settimanali da svolgere in ogni sede (7, 10 e 12 volte a settimana).
    Ciò premesso, si chiede di chiarire, lo sviluppo del numero d’interventi e i giorni in cui devono essere eseguiti. Nello specifico per gli interventi indicati come “12 volte a settimana”, “10 volte a settimana” e “7 volte a settimana” dal lunedì al venerdì (5 giorni), si chiede quando e quanti interventi giornalieri devono essere eseguiti.
     in attesa di un cortese riscontro porgiamo distinti saluti.


    Fermo restando il numero complessivo indicato degli interventi settimanali da svolgere in ogni sede (art. 14 del CSA), gli interventi con più di una frequenza giornaliera o i RIPASSI devono essere effettuati secondo una calendarizzazione che tenga conto del grado di utilizzo degli ambienti stessi e delle esigenze legate al regolare funzionamento delle singole strutture universitarie, indicativamente, dopo le ore 14.00 e comunque entro l’orario di ripresa delle lezioni/attività (art. 13 del CSA).

    03/04/2019 12:51
  14. 07/03/2019 18:36 - Oggetto: Procedura aperta per l’appalto del servizio di pulizia degli immobili Universitari suddiviso in n. 6 Lotti.
    CHIARIMENTO
     
    Spett.le Direzione Appalti, Edilizia e Patrimonio, si vuole sottoporre alla vostra cortese attenzione il seguente quesito:
     
    Premesso che sono molto chiare le indicazioni e quindi le partecipazioni ai SINGOLI LOTTI come indicato a pag.7 del disciplinare di gara, si chiede se un Consorzio ordinario di impresa ( società consortile a responsabilità limitata)  “Alfa” può partecipare alla gara dei lotti n°4-5 e 6 avvalendosi ai sensi dell’art. 89 del codice dei contratti della propria consorziata “Beta”  per i soli requisiti tecnici e professionali di cui al punto 7.3 (servizio analogo nell’ultimo triennio), avendo tutti gli altri requisiti per la regolare  partecipazione.
    La ditta “Beta” che ha fatto l’avvalimento al Consorzio “Alfa” per i lotti 4-5 e 6, puo’ partecipare autonomamente ai lotti n°1, 2 e 3?
     
    Quindi
    1. il Consorzio ordinario “Alfa” partecipa direttamente senza indicare alcuna consorziata al lotto 4-5 e 6 ( per il tramite dell’avvalimento offerto dalla sua consorziata “Beta”, per il solo requisito di cui al punto 7.3 del disciplinare-servizio analogo ultimo triennio), effettuando in caso di aggiudicazione i servizi con la propria organizzazione assumendo in capo al consorzio la commessa per un massimo di 2 lotti.
     
    1. La consorziata “Beta” partecipa direttamente agli altri 3 lotti n°1-2- e 3 con i propri requisiti, effettuando in caso di aggiudicazione i servizi con la propria organizzazione per un massimo di 2 lotti.
     
    Crediamo che non ci sia nessuna interferenza tra consorzio che partecipa ai lotti 4-5 e 6 e la consorziata che partecipa ai lotti 1,2 e 3, ma per avere ulteriore certezza attendiamo conferma per programmare sopralluoghi ed offerte tecniche.
     
     
    Cordialità
     
     


    Poiché il Consorzio “Alfa” scrive che intende partecipare alla gara in oggetto per i lotti 4, 5 e 6 avvalendosi dei Requisiti di capacità tecnica e professionale di cui al punto 7.3 del Disciplinare di gara - servizio analogo nell’ultimo triennio – della consorziata “Beta”, ai sensi dell’art.89, co.1, del D.Lgs. 50/2016 [“Per quanto riguarda i criteri relativi all'indicazione dei titoli di studio e professionali di cui all'allegato XVII, parte II, lettera f), o alle esperienze professionali pertinenti, gli operatori economici possono tuttavia avvalersi delle capacità di altri soggetti solo se questi ultimi eseguono direttamente i lavori o i servizi per cui tali capacità sono richieste”], la consorziata “Beta” deve eseguire direttamente il servizio.
    Ne discende che la consorziata “Beta” non può partecipare come singola agli altri lotti (1, 2 e 3), in considerazione di quanto riportato nella lex specialis della gara Ciascun concorrente può presentare offerta per un numero massimo di 3 Lotti, ai sensi dell’art. 51, comma 2 del Codice” (cfr. Disciplinare, sezione 3, pagina 6).   
     
    03/04/2019 13:34
  15. 04/04/2019 16:37 - Gent.mo Responsabile,
    al fine di una corretta predisposizione dell’offerta relativa alla presente procedura siamo a richiedere i seguenti chiarimenti:
    • Con riferimento al par. 7.3 del disciplinare di gara, si chiede conferma che la comprova del requisito di capacità tecnica e professionale ivi indicato, oltre che attraverso la presentazione dei certificati rilasciati dall’amministrazione/ente contraente/committente privato con indicazione dell’oggetto, dell’importo e del periodo di esecuzione, potrà essere fornita anche attraverso la produzione delle fatture emesse per il servizio analogo a quello oggetto della gara, ovvero attraverso la presentazione di una dichiarazione resa ai sensi dell’art. 47 del D.P.R. n. 445/2000, rilasciata e sottoscritta dal soggetto o organo preposto al controllo contabile della società (sia esso il collegio sindacale, il revisore contabile o la società di revisione) attestante l’oggetto del servizio, l’importo e il periodo in cui è stato maturato il fatturato dichiarato dal concorrente.  
    In attesa di cortese riscontro, cogliamo l’occasione per porgere cordiali saluti.
     


    Le modalità di comprova del requisito di cui al sub-paragrafo 7.3 del disciplinare di gara - resa secondo le disposizioni di cui all’art. 86 e all’allegato XVII, parte II, del Codice - sono quelle indicate a pag. 8 del disciplinare.

    09/04/2019 10:04
  16. 04/04/2019 16:39 - Buonasera,

    in relazione all'art. 7.3 del Disciplinare di gara e con particolare riferimento alla comprova dei requisiti, con la presente si chiede se, come previsto dalla normativa vigente, in caso di servizi prestati a favore di committenti privati è sufficiente allegare copia conforme delle fatture emesse e/o dei contratti.

    Cordialità.


    La comprova del requisito di cui al sub-paragrafo 7.3 del Disciplinare di gara, è fornita, secondo le disposizioni di cui all’art. 86 e all’allegato XVII, parte II, del Codice, in caso di servizi prestati a favore di committenti privati, mediante:
    originale o copia autentica dei certificati rilasciati dal committente privato, con l’indicazione dell’oggetto, dell’importo e del periodo di esecuzione.
    09/04/2019 10:06
  17. 03/04/2019 11:05 - Buongiorno, in merito al requisito di cui al punto 7.1 (iscrizione registro imprese) fermo restando che la somma dei singoli importi di classificazione sia pari o maggiore all'importo della fascia per i lotti per cui si partecipa, si chiede se la capogruppo e la mandante possano possedere la medesima fascia d'iscrizione.

    Cordiali saluti. 


    In relazione al quesito così formulato, si fa presente che il sub-paragrafo 7.4 del Disciplinare di gara riporta testualmente:
    Tutti i soggetti indicati alle lett. a) e b) devono essere in possesso di iscrizioni in fasce di classificazione tali che la somma dei singoli importi di classificazione risulti pari o superiore all’importo della fascia di classificazione di cui al sub-paragrafo 7.1. L’impresa capogruppo mandataria deve possedere detto requisito in misura maggioritaria.”
     
     
    09/04/2019 11:10
  18. 03/04/2019 15:26 - Buonasera
    la presente per richiedere un chiarimento riguardo all'emissione della garanzia provvisoria; nel disciplinare al punto 7) viene indicato che la garanzia deve riportare l’autentica della sottoscrizione ed ancora
    "La garanzia fideiussoria e la dichiarazione di impegno devono essere sottoscritte da un soggetto in possesso dei poteri necessari per impegnare il garante ed essere prodotte in una delle seguenti forme:
    – documento informatico, ai sensi dell’art. 1, lett. p) del d.lgs. 7 marzo 2005 n. 82 sottoscritto con firma digitale dal soggetto in possesso dei poteri necessari per impegnare il garante;"
    Trattandosi di contraddittorietà tra le forme di sottoscrizione, Vi chiediamo di chiarire tale aspetto.
    Grazie.


     


    L’autentica della sottoscrizione, attestante la conformità all’originale, è necessaria solo se la garanzia è prodotta in modalità analogica (scansione di documento cartaceo); non è necessaria, quindi, se prodotta in formato digitale.

    In entrambi i casi poi, il documento dovrà essere caricato sulla piattaforma e firmato digitalmente
    11/04/2019 15:04
  19. 03/04/2019 15:34 - Con riferimento a quanto riportato all'art 10, comma 7) del Disciplinare, si chiede di sapere se la garanzia fideiussoria deve essere autenticata da un notaio o è sufficiente che questa sia firmata digitalmente dal garante e dal contraente.
    Si resta in attesa di riscontro.
    Distinti saluti


    Si rinvia alla risposta del quesito n. 18.

    11/04/2019 15:07
  20. 03/04/2019 16:32 - Con riferimento all'art. 15.2 del Disciplinare di gara, si chiedono chiarimenti in merito alle modalità di compilazione del DGUE; si chiede di sapere se deve essere utilizzato il modello word  "allegato-n.-2modello-d.g.u.e.-busta-a" oppure deve essere presentato sotto forma di DGUE elettronico, compilato on line e scaricato in formato xml e PDF.
    Si resta in attesa di riscontro.
    Distinti saluti


    L’"allegato-n.-2modello-d.g.u.e.-busta-a" è da compilarsi in modalità elettronica direttamente sulla Piattaforma Telematica.

     

    11/04/2019 15:08
  21. 03/04/2019 16:46 - Con la presente si richiede un chiarimento circa i requisiti di idoneità.
    E' possibile la partecipazione al lotto n. 6 per due imprese in ATI che siano iscritte entrambe alla fascia E? In tal caso (come previsto in caso di ati) soddiferebbero il requisito raggiungendo complessivamente la fascia richiesta, ovvero la F.
    L'impresa mandataria soddisfa autonomamente il requisito del servizio analogo, quindi comunque possiede i requisiti in misura maggioritaria.

     


    In relazione al quesito come proposto, si riporta quanto espressamente indicato e prescritto nel disciplinare di gara dove si legge che: “Tutti i soggetti indicati alle lett. a) e b) devono essere in possesso di iscrizioni in fasce di classificazione tali che la somma dei singoli importi di classificazione risulti pari o superiore all’importo della fascia di classificazione di cui al sub-paragrafo 7.1. L’impresa capogruppo mandataria deve possedere detto requisito in misura maggioritaria.”
    Si conferma che  “Il requisito relativo alla capacità tecnica e professionale (di cui al punto 7.3) deve essere posseduto PER INTERO dalla mandataria.”
     
     
    11/04/2019 15:10
  22. 05/04/2019 11:57 - Buongiorno, si conferma la possibilità di partecipare a n. 3 lotti nelle seguento modalità:
    lotto 1: in rti costituendo con società X mandataria e società Y Z mandanti;
    Lotto 2: in rti costituendo con società X mandataria e società Y Z mandanti
    Lotto 3: in rti costituendo con società Y mandataria e società X Z mandanti
    e quindi partecipare a tutti e tre i lotti in costituendo RTI con le medesime società ma con ruoli differenti (mandante/mandataria) per i singoli lotti?
    Cordiali saluti


    Considerate tutte le prescrizioni espresse nel Disciplinare di gara circa la “partecipazione a più lotti”, si precisa che, fermo restando l’obbligo di presentare offerta, a pena di esclusione, nella medesima composizione, le imprese raggruppate/raggruppande potranno assumere, nei lotti, diversi ruoli (mandataria/mandante) e/o una diversa percentuale di ripartizione dell’oggetto contrattuale fatto salvo, in ogni caso, il rispetto dei seguenti vincoli:
    • conformemente al disposto di cui all’art. 48, comma 4, del D. Lgs. 50/2016 per il quale “…devono essere specificate le categorie di lavori o le parti del servizio o della fornitura che saranno eseguite dai singoli operatori economici riuniti o consorziati”, ciascuna impresa riunita dovrà svolgere un ruolo attivo nei lotti oggetto di partecipazione;
    • ai sensi di quanto previsto nel Disciplinare di gara, la mandataria dovrà possedere, in ogni caso, in misura maggioritaria, il requisito di cui al sub-paragrafo 7.1;
    • ai sensi dell’art. 83, comma 8 del D.Lgs 50/2016, la mandataria dovrà eseguire, in misura maggioritaria, le prestazioni oggetto del lotto.
    11/04/2019 15:12
  23. 05/04/2019 14:27 - Buongiorno,
    intendiamo partecipare in RTI costituendo ai lotti 4-5-6.
    Poichè l'RTI sarà composto da 3 ditte con uguale fascia di classificazione la "F" , volevamo sapere se va bene indicare come  Mandataria la società che possiede il requisito di cui al punto 7.3 del disciplinare di gara.
    Distinti saluti

     


    Il RTI costituendo che intende partecipare ai lotti 4-5-6, deve tener conto di quanto prescritto nel Disciplinare di gara e qui di seguito richiamato testualmente:
    sub-paragrafo 7.1, secondo capoverso:

    In caso di partecipazione a più lotti (fermo restando il numero massimo fissato in tre lotti): è richiesta la fascia di classificazione pari o superiore a quella comprendente la somma degli importi complessivi soggetti a ribasso riferiti ai lotti per i quali si intende partecipare.”
    • sub-paragrafo 7.4: penultimo capoverso:
    “Tutti i soggetti indicati alle lett. a) e b) devono essere in possesso di iscrizioni in fasce di classificazione tali che la somma dei singoli importi di classificazione risulti pari o superiore all’importo della fascia di classificazione di cui al sub-paragrafo 7.1. L’impresa capogruppo mandataria deve possedere detto requisito in misura maggioritaria.”
    • sub-paragrafo 7.4: ultimo capoverso: “Il requisito relativo alla capacità tecnica e professionale (di cui al punto 7.3) deve essere posseduto PER INTERO dalla mandataria.”.
    11/04/2019 15:16
  24. 09/04/2019 08:52 - Buongiorno,
    in riferimento alla compilazione del DGUE per quanto riguarda l'indicazione del fatturato generale negli ultimi 3 esercizi finanziari e considerando che alla data della scadenza della presentazione dell'offerta non sarà stato depositato ancora il bilancio relativo all'anno 2018  è possibile far riferimento ai bilanci chiusi, e registrati  degli anni 2017/2016/2015 ed ai relativi infdici finanzari? Mentre è possibile far riferimento per l'elenco dei lavori svolti e confermati da attestati di servizio per gli anni 2018/2017/2016?
    Cordialità


    Per quanto riguarda il quesito circa “…l'indicazione del fatturato generale negli ultimi 3 esercizi finanziari...” si fa presente che a pag. 8 del Disciplinare di gara è riportato quanto segue:
    “7.2     Requisiti di capacità economica e finanziaria
    Non richiesti.”
     
    Per quanto riguarda il quesito circa “…l'elenco dei lavori svolti e confermati da attestati di servizio per gli anni 2018/2017/2016?” si rinvia ai quesiti di pari oggetto già pubblicati e in particolare al quesito n. 7.
     
    11/04/2019 15:20
  25. 09/04/2019 14:26 - In riferimento ai lotti 1, 2, 3, 4, si chiede cortesemente di indicare e/o pubblicare:
    - le settimane di servizio effettive suddivise per struttura;
    - le quantità del materiale di consumo necessario ( se disponibile un dato storico sui consumi effettivi di tali materiali);
    - le tabelle dettagliate relative agli spazi dei lotti  (preferibilmente in Excel).


    Ringraziandovi anticipatamente porgiamo distinti saluti.

     


    Con riferimento ai punti 1) e 3): vedasi i seguenti allegati al Capitolato Speciale d’Appalto:
    • Allegato n° 1/1 al CSA – LOTTO n° 1
    • Allegato n° 1/2 al CSA – LOTTO n° 2
    • Allegato n° 1/3 al CSA – LOTTO n° 3
    • Allegato n° 1/4 al CSA – LOTTO n° 4
      recanti, ciascuno, le tabelle dettagliate (non disponibili in Excel) relative agli spazi del lotto di riferimento;
    con riferimento al punto 2): non sono disponibili dati storici sui consumi del materiale di consumo.
     
    11/04/2019 15:22
  26. 11/04/2019 15:05 - Gent.mo Responsabile,
    al fine di una corretta predisposizione dell’offerta relativa alla presente procedura siamo a richiedere i seguenti chiarimenti:
    • Si chiede conferma che, qualora la garanzia provvisoria sia costituita da fideiussione bancaria prodotta sotto forma di documento informatico sottoscritto con firma digitale dal soggetto in possesso dei poteri necessari per impegnare il garante, corredata dall’autodichiarazione di cui al punto 8, lett. c) del par. 10 del disciplinare di gara, non sia necessaria l’autentica notarile della sottoscrizione di cui al precedente punto 7, lett. c) del citato par.10. 
    In attesa di cortese riscontro, cogliamo l’occasione per porgere cordiali saluti.

     


    Si rinvia alla risposta del quesito n. 18.

    17/04/2019 18:20
  27. 12/04/2019 10:04 - Buongiorno,
    con la presente si richiede il seguente chiarimento.
    Premesso che i macchinari dal punto di vista ambientale rispetteranno i criteri ambiantali richiesti (filtri, ecc..), si chiede, se relativamente al punto C6 della relazione tecnica richiesta riportante "Numero di sostituzioni di filtri che trattengono PM10 per l’intera durata dell’appalto", si identificano strumentazioni di rilevazioni pm10 presenti presso le strutture ed eventualmente di indicarne il numero e caratteristiche.
    Cordiali saluti


    Si invita alla stretta osservanza del D.M. del 24 maggio 2012 “Criteri ambientali minimi per l’affidamento del servizio di pulizia e per la fornitura di prodotti per l’igiene”.
     
     
    17/04/2019 18:21
  28. 12/04/2019 12:01 - Spett.le Stazione Appaltante,

    in considerazione della complessità della gara di cui in oggetto, e le numerose sedi presso cui dover effettuare il sopralluogo, in concomitanza poi di un calendario pieno di giorni festivi, si chiede di concedere una proroga dei termini di presentazione delle offerta, in modo da consentire la preparazione di un'offerta più consona ed idonea alle esigenze dei siti universitari.
     


    La risposta è negativa.

    17/04/2019 18:22
  29. 15/04/2019 14:35 - Gent.mo Responsabile,
    al fine di una corretta predisposizione dell’offerta relativa alla presente procedura siamo a richiedere i seguenti chiarimenti:
    - con riferimento alla risposta al quesito n. 20, si chiede conferma che in caso di consorzio di cooperative di cui all’art. 45, comma2, lett. b) del d. lgs. n. 50/2016, quest'ultimo dovrà compilare il DGUE on line sulla Piattaforma Telematica, mentre le consorziate indicate per l’esecuzione del servizio dovranno compilare e firmare digitalmente il modello word “allegato-n.-2modello-d.g.u.e.-busta-a” presente tra la documentazione di gara, che sarà poi cura del consorzio stesso allegare all’interno della Busta amministrativa.
     
    In attesa di cortese riscontro, cogliamo l’occasione per porgere cordiali saluti.

     


    La risposta è affermativa.
    17/04/2019 18:24
  30. 15/04/2019 15:03 - Buongiorno, in riferimento alla presente procedura, con la presente siamo a chiedere i seguenti chiarimenti:
    - il monte ore da voi indicato è un monte ore minimo effettivamente lavorato al di sotto del quale le offerte saranno escluse?
    - a quanto ammontano le spese di pubblicazione da rimborsare alla stazione appaltante?
    - chiediamo di specificare meglio le frequenze richieste. In particolare 12 volte a settimana significa da lunedì a sabato per due interventi al giorno? 7 volte a settimana significa da lunedì a domenica compresi?
     
    Ci permettiamo inoltre di insistere sul quesito 8 e sulla vostra risposta. Appare quantomeno strano riconoscere un punteggio maggiore a criteri che non garantiscono una migliore qualità del servizio. Ci riferiamo in particolare al punteggio attribuito al numero di corsi di formazione (10 corsi da 1 ora, privi quindi di contenuti, sono premiati molto di più rispetto a 2 corsi di formazione approfonditi da 5 ore), al numero di figure professionali adibite al controllo (3 persone prive di qualifica sono valutate meglio di un ente certificatore esterno certificato ISO), numero di sostituzioni di filtri che trattengono PM10 (sostituire il filtro quando non serve non è un miglioramento del servizio!), e al numero di controlli per l'intera durata del contratto (prevedendo un eventuale badge di timbratura, ci sono controlli quotidiani su tutti gli addetti...diventa difficile identificare un numero di controlli annui, tenuto conto di eventuali assenze, sostituzioni, emergenze, ecc.). .
    Chiediamo se possibile una revisione di tali criteri matematici, che non garantiscono un miglioramento del servizio ma anzi....



     


    con riferimento al punto 1): la risposta è affermativa;
    con riferimento al punto 2): vedasi paragrafo “23 - AGGIUDICAZIONE DELL’APPALTO E STIPULA DEL CONTRATTO” del Disciplinare di gara;
    con riferimento al punto 3): si rinvia alla la risposta del quesito n. 13 ed al primo capoverso dell’art. 13 del Capitolato Speciale d’Appalto.
    con riferimento al punto 4): si rinvia alla risposta del quesito n. 8.
     
    17/04/2019 18:26
  31. 16/04/2019 18:09 - In relazione alla procedura di gara in oggetto e con specifico riferimento a ciascun lotto si chiede di conoscere:

    1. il nr. degli asciugamani attualmente installati in ogni bagno e la marca/modello degli stessi;
    2. lo stato di vetustà degli asciugamani e se al momento quanti ce ne sono di non funzionanti e/o in fase di sostituzione;
    Si chiede inoltre se sia previsto che tali apparecchi al termine dell’appalto rimangano di proprietà del Vostro Spettabile Ente.  
     


    con riferimento ai punti 1) e 2):  i dati richiesti non sono disponibili;
    con riferimento al punto 3): vedasi “Art. 15 – Fornitura di prodotti e materiali d’uso” del Capitolato Speciale d’Appalto.
     
    17/04/2019 18:28
  32. 08/04/2019 16:19 - Buongiorno, 1) in riferimento ai requisiti di idoneità di cui al punto 7.1 del disciplinare di gara, in cui si legge che “in caso di partecipazione a più lotti è richiesta la fascia di classificazione pari o superiore a quella comprendente la somma degli importi complessivi riferiti ai lotti per i quali si intende partecipare”, essendo la scrivente un consorzio stabile che partecipa indicando varie consorziate esecutrici, si chiede se per raggiungere il requisito necessario alla partecipazione di più lotti o anche solamente del lotto 1 dove viene richiesta una fascia “i” si possono sommare la fascia di classificazione del consorzio con quelle delle consorziate indicati quali esecutori ai sensi dell’art. 47 comma 2 del D. Lgs 50/2016, 2) In riferimento ai requisiti di capacità tecnica e professionale di cui al punto 7.3 del disciplinare di gara si chiede di chiarire in modo univoco se per la partecipazione a più lotti bisogna avere tanti servizi analoghi, (di pari importo de lotto di partecipazione) tanti quanti sono i lotti di partecipazione, oppure bisogna avere un solo servizio analogo di importo pari alla somma dei fatturati richiesti per singolo lotto?
    restiamo in attesa di un Vostro cortese riscontro, cordiali saluti


    con riferimento al punto 1:  si rinvia a quanto prescritto a pagina 9 del Disciplinare di gara, sub-paragrafo 7.5.
     
    con riferimento al punto 2: in caso di partecipazione a più Lotti, il requisito di cui al paragrafo 7.3. del Disciplinare di gara, viene soddisfatto mediante dimostrazione di avvenuta esecuzione:
    • di un servizio analogo a quello oggetto della gara, di importo minimo pari all’importo di ciascun lotto per cui si partecipa;
      oppure
    • di un servizio analogo a quello oggetto della gara, di importo minimo pari alla somma degli importi dei lotti (max 3) per cui si partecipa.
       
    18/04/2019 10:49
  33. 10/04/2019 13:18 - In Riferimento ai “requisiti di capacità tecnica e professionale” punto 7.3 del D.d.G. , che recita : “Il concorrente deve aver eseguito nell’ultimo triennio un servizio analogo a quello oggetto della gara di importo minimo pari a: (segue Tabella 4)“ ; si chiede se per la partecipazione a due o più lotti, il requisito è soddisfatto anche con la comprova di aver eseguito, nel periodo di riferimento, un solo servizio analogo il cui importo è superiore alla somma di due o più servizi analoghi richiesti distintamente per ogni singolo lotto.
    Esempio:
    L’impresa “Pinco Pallino srl” ha eseguito, nel periodo 20/02/2016 - 20/02/2019, per il Comune di Vattelappesca, un servizio di pulizia per un importo pari ad €. 6.450.000,00; e non ha eseguito, presso altri Enti e Privati, altri lavori analoghi che soddisfino singolarmente la richiesta del D.d.G.
     
    Per la partecipazione ai lotti 1 – 2 – 3, il D.d.G. punto 7.3 richiede per ogni singolo lotto un servizio analogo di importo minimo pari:
     
    Lotto 1
     € 2.826.844,44
    Lotto 2
     € 1.994.984,95
    Lotto 3
     € 1.076.299,05
    Totale complessivo
     €. 5.898.128,44
     
    Quindi: atteso che l’impresa possiede una Capacità Tecnico Professionale pari ad €. 6.450.000,00 superiore alla somma di quella richiesta per ogni singolo Lotto ai quali vorrebbe partecipare, si chiede se detta impresa può comunque partecipare ai tre lotti ?
    Cordiali saluti.
     


    Nel caso di specie la risposta è affermativa.

    18/04/2019 10:52
  34. 10/04/2019 17:31 - Buonasera,
    si pone il seguente quesito: la scrivente società intende partecipare ai lotti 1, 2 e 3 come capogruppo di costituenda ati formata da nr. 3 società. 
    Il requisito di idoneità di cui al paragrafo 7.1.  è cosi soddisfatto:
    IMPRESA A – capogruppo con requisito di iscrizione al registro delle Imprese fascia g)
    IMPRESA B – mandante con requisito di iscrizione al registro delle Imprese fascia g)
    IMPRESA C – mandante con requisito di iscrizione al registro delle Imprese fascia c) 
    Il requisito di capacità tecnica e professionale di cui al paragrafo 7.3 è soddisfatto interamente dalla capogruppo come indicato nei documenti di gara.
    Con tale composizione la costituenda ATI, relativamente ai paragrafi sopra esposti, soddisfa i criteri di ammissione alla gara?
    Cordiali saluti.


    Il Disciplinare di gara al sub-paragrafo 7.1 recita testualmente:
    In caso di partecipazione a più lotti (fermo restando il numero massimo fissato in tre lotti): è richiesta la fascia di classificazione pari o superiore a quella comprendente la somma degli importi complessivi soggetti a ribasso riferiti ai lotti per i quali si intende partecipare.”
     
    Il Disciplinare di gara al sub-paragrafo 7.4, ultimo capoverso, recita testualmente:
    Il requisito relativo alla capacità tecnica e professionale (di cui al punto 7.3) deve essere posseduto PER INTERO dalla mandataria.”
     
    18/04/2019 10:54
  35. 11/04/2019 10:04 - Con la presente si richiede quanto segue:
    • In riferimento al quesito n. 17 del 03/04/2019, in caso di raggruppamento di imprese, premesso che la somma dei singoli importi di classificazione sia pari o maggiore all’importo della fascia per i lotti a cui si partecipa, si chiede se la percentuale di partecipazione all’ati di ogni singola azienda debba essere proporzionale al requisito posseduto, o è sufficiente che l’intero gruppo raggiunga il requisito di capacità tecnica professionale.
      Inoltre, si chiede se in caso di partecipazione a 3 lotti sia possibile dimostrare il possesso del requisito di capacità tecnica professionale, attraverso la dimostrazione di avvenuta esecuzione di n. 3 (tre) servizi analoghi a quello oggetto di gara, uno differente per ogni lotto.
      In attesa di un vostro riscontro, porgiamo distinti saluti.

       


    Con rifermento al punto 1): in caso di raggruppamento di imprese, il requisito di idoneità professionale, - relativo all’iscrizione al Registro delle Imprese o Albo provinciale delle Imprese artigiane (di cui al paragrafo 7.1), ai sensi dell’art. 3 della l. 25 gennaio 1994, n. 82 e del d.m. 7 luglio 1997, n. 274 - deve essere posseduto secondo quanto prescritto al sub-paragrafo 7.4 del Disciplinare di gara;
     
    Con rifermento al punto 2): in caso di partecipazione a 3 lotti, il possesso del requisito di capacità tecnica professionale, è soddisfatto:
    • mediante dimostrazione di avvenuta esecuzione di un solo (n° 1) servizio analogo e di importo minimo pari a quello di ciascun lotto per cui si partecipa;
      ovvero in alternativa
    • mediante dimostrazione di avvenuta esecuzione di un solo (n° 1) servizio analogo per tutti e 3 i lotti qualora l’importo minimo dello stesso sia assorbente della somma degli importi dei 3 lotti per cui si partecipa.
    18/04/2019 10:56
  36. 17/04/2019 13:18 - 1) FILE COMPRESSO FORMATO ZIP O RAR
    Tenuto conto che al punto 13 del Disciplinare si legge che gli operatori economici devono formare una busta telematica (virtuale) A – Documentazione Amministrativa all’interno della quale devono inserire tutta la documentazione richiesta al paragrafo 15 del presente Disciplinare, operando secondo la seguente sequenza:
    1. scaricare (download) la documentazione dalla Piattaforma Telematica, come resa disponibile dalla stessa;
    2. compilare la documentazione secondo le specifiche condizioni individuali eventualmente integrandola con
    ulteriore documentazione che l’operatore ritenga necessaria;
    3. sottoscrivere la stessa documentazione;
    4. inserire l’intera documentazione in un unico file compresso formato «ZIP» o «RAR»;
     
    la sottoscritta chiede a Codesta Stazione Appaltante di chiarire se anche il suddetto file compresso deve essere o meno firmato digitalmente.
     

    2) MONTE ORE QUINQUENNALE DEL SERVIZIO
    • Tenuto conto che nell’articolo 4 del Capitolato si indica per ciascun “il monte ore quinquennale del servizio per ciascun Lotto, da intendersi quale soglia minima idonea a garantire l’esecuzione efficiente e funzionale del servizio di pulizia degli edifici universitari”
     
    la sottoscritta chiede a Codesta Stazione Appaltante di confermare -in modo inequivocabile data l’importanza che la questione riveste ai fini della formulazione dell’offerta- che sarà considerata inammissibile e dunque esclusa qualsiasi offerta che sia formulata sulla base di un monteore quinquennale inferiore a quello indicato per ciascun lotto nel succitato articolo 4 del Capitolato.
     
    Distinti Saluti


    con riferimento al punto 1): la risposta è affermativa.
     
    con riferimento al punto 2):  in sede di gara saranno assunte le determinazioni del caso in stretta osservanza della lex specialis.
     
    18/04/2019 16:07
  37. 17/04/2019 15:04 - buonasera, 
    con riferimento alla garanzia provvisoria, il disciplinare indica quale condizione, che la garanzia debba riportare l'autentica della sottoscrizione.
    a tal fine si chiede di chiarire se in caso di garanzia provvisoria presentata mediante documento informatico, la stessa dovrà riportare anche l'autentica notarile in forma digitale o è sufficiente la firma digitare del soggetto autorizzato ad impegnare il garante?
    grazie.
    saluti. 


    Si rinvia alle risposte dei quesiti n. 18 e n. 26.

    18/04/2019 16:08
  38. 17/04/2019 15:16 - Si chiede, in riferimento alla comprova dei servizi svolti, se gli stessi possono essere soddisfatti mediante n°02 contratti diversi, svolti in tempi diversi con lo stesso committente e con la stessa tipologia di servizio/oggetto.
    Ringraziamo e porgiamo cordiali saluti.


    Si rinvia alle risposte dei quesiti di pari oggetto già pubblicati.

    18/04/2019 16:10
  39. 17/04/2019 13:59 - Si chiede, in riferimento alla compilazione del DGUE, dove è possibile inserire la capacità tecnico professionale, con l’elenco dei servizi prestati, poichè nella parte IV – Criteri di selezione A) inserendo l’idoneità dell’azienda non è possibile inserire ulteriori informazioni.
    Inoltre, si chiede se la comprova dei servizi svolti bisogna inserirla in fase di gara o successivamente se richiesto dall’Ente?
    Ringraziando porgiamo cordiali saluti.


    Il requisito di capacità tecnica e professionale di cui al sub-paragrafo 7.3 del Disciplinare di gara, dovrà essere così inserito nel D.G.U.E.: Parte IV: Criteri di selezione - Sezione C: Capacità tecniche e professionali (Articolo 83, comma 1, lettera c), del Codice)  1b).
     
    La comprova del requisito di cui al sub-paragrafo 7.3 del Disciplinare di gara, è fornita dall’Operatore Economico, secondo le modalità indicate nel medesimo sub-paragrafo, successivamente alla fase di gara, su richiesta della stazione appaltante.
     
    19/04/2019 10:35
  40. 17/04/2019 19:54 - Buona sera, Buongiorno, come richiesto dal disciplinare di gara al punto 7.3 REQUISITI DI CAPACITÀ TECNICA E PROFESSIONALE, si chiede se per servizio analogo a quello oggetto di gara sia inteso il servizio di pulizia in generale o esclusivamente svolto all'interno di plessi universitari, scuole ecc.

    Il Disciplinare di gara al sub-paragrafo 7.3 REQUISITI DI CAPACITÀ TECNICA E PROFESSIONALE, NON
    richiede che il “servizio analogo a quello oggetto di gara” sia stato “esclusivamente svolto all'interno di plessi universitari, scuole ecc.”.
     
    19/04/2019 10:37
  41. 18/04/2019 10:58 - In riferimento alla procedura in oggetto, premesso che per ogni busta (Busta A documentazione amministrativa, Busta B Offerta tecnica e Busta C Offerta economica) è previsto il caricamento di una cartella zip firmata digitalmente contenente al suo interno tutti i file firmati digitalmente, si chiede di specificare qual è la dimensione massima consentita per ogni cartella zip da caricare a portale o se non sono previsti limiti di peso in Gigabyte.
    Ringraziando anticipatamente, porgiamo distinti saluti,
     


    Si invita a consultare le “Norme Tecniche di utilizzo” presenti sulla Piattaforma telematica e/o a richiedere informazioni all’HelpDesk della Piattaforma Telematica al  numero 02.40 031 280 attivo dal Lunedì al Venerdì dalle 09:00 alle 18:00 o al seguente indirizzo email: assistenza@tuttogare.it.”
     
    19/04/2019 10:43
  42. 12/04/2019 10:46 - Buongiorno, in riferimento alla compilazione del DGUE, nella risposta al quesito 20 specificate di compilare lo stesso in modalità elettronica direttamente sulla Piattaforma Telematica, ma lo stesso non è disponibile nella schermata di partecipazione e peraltro non è stato allegato alcun file request.xml per produrlo sul portale https://ec.europa.eu/tools/espd?lang=it  della commissione europea, quindi compiliamo quello formato word allegato?
    Attendiamo riscontro e porgiamo cordiali saluti.


    Il file XML del DGUE è stato generato e caricato sulla Piattaforma Telematica.
     
    19/04/2019 10:55
  43. 18/03/2019 14:37 - In riferimento alla gara in oggetto, si chiedono i seguenti chiarimenti:
    1) Si chiede se il requisito richiesto a pag. 8 del disciplinare al punto 7.1 ossia l’iscrizione alla fascia di classificazione, può essere soddisfatto mediante l’istituto dell’avvalimento. Nello specifico la scrivente società è iscritta alla fascia F e desidera partecipare al lotto n. 1 avvalendo di un impresa iscritta alla fascia H. In questo caso il requisito richiesto è ritenuto soddisfatto? Cortesemente formulare la risposta diversamente da quella data al quesito n. 4 punto 3 e al quesito n. 6.
    2) Si chiede se il requisito richiesto a pag. 8 del disciplinare al punto 7.2 ossia esecuzione nell’ultimo triennio di un servizio analogo a quello oggetto della gara di importo minimo pari a € 2.826.844,00 (Lotto n.1), può essere soddisfatto mediante l’istituto dell’avvalimento. Nello specifico la scrivente società ha svolto un servizio di pulizia per un importo di circa € 1.000.000,00 e desidera avvalersi di altra ditta per la differenza di importo pari a € 1.826.8844,00. In questo caso il requisito richiesto è ritenuto soddisfatto?
    Anticipatamente si ringrazia. Cordiali saluti


    con riferimento al punto 1): si conferma che, nel caso di specie, conformemente alle disposizioni di cui all’articolo 89 del D.Lgs. 50/2016 e ss.mm.ii. ed alla relativa interpretazione fornita dall’ANAC nel bando tipo predisposto dalla stessa Autorità, per il requisito dell’iscrizione all’albo delle imprese di pulizia ai sensi della legge n. 82/1994 e del d.m. n. 274/1997 alla fascia di classificazione indicata nella lex specialis, non è consentito il ricorso all’avvalimento (vedasi  parere espresso da ANAC: PREC 340/17/S – Delibera n. 1235 del 29/11/2017);
    con riferimento al punto 2): nel caso di specie il requisito richiesto al sub-paragrafo 7.2 del Disciplinare di gara NON può essere soddisfatto mediante l’istituto dell’avvalimento.
    La non frazionabilità del servizio analogo (c.d. “servizio di punta”) è stata ripetutamente affermata dalla giurisprudenza e negli atti dell’ANAC, soprattutto a proposito dei raggruppamenti temporanei di concorrenti, nel senso che il requisito deve essere posseduto per intero da un singolo componente del raggruppamento medesimo.
    Nella fattispecie rappresentata, il concorrente non acquisirebbe l’intera capacità tecnica necessaria ma solo la quota residua di cui è carente, mediante la sommatoria di due servizi diversi, con ciò ponendosi in contrasto con il principio sopra richiamato della non frazionabilità del servizio di punta.
     
    19/04/2019 13:44
  44. 22/03/2019 11:21 - Spett.le S.A.,

    la presente al fine di formulare il seguente quesito:
    nel disciplinare di gara, il requisito di iscrizione alla CCIAA con la relativa fascia di classificazione, è richiesto in ordine al soddisfacimento del requisito di idoneità professionale.
    Tuttavia, la normativa vigente, pone una differenziazione tra "Iscrizione alla CCIAA" e "Iscrizione alla Fascia di Classificazione", considerando il primo (Iscrizione alla CCIAA), quale requisito di idoneità professionale, mentre il secondo (Iscrizione alla Fascia di Classificazione), un requisito di carattere prettamente economico e pertanto rientrante nell'ambito dei requisiti di idoneità economico-finanziaria.

    Per tale ragione, si chiede se il requisito di Iscrizione alla Fascia di Classificazione, possa essere un requisito avallabile.

    Si resta in attesa di gentile riscontro e si coglie la presente per poregre cordiali saluti


    Si conferma che, nel caso di specie, conformemente alle disposizioni di cui all’articolo 89 del D.Lgs. 50/2016 e ss.mm.ii. ed alla relativa interpretazione fornita dall’ANAC nel bando tipo predisposto dalla stessa Autorità, per il requisito dell’iscrizione all’albo delle imprese di pulizia ai sensi della legge n. 82/1994 e del d.m. n. 274/1997 alla fascia di classificazione indicata nella lex specialis, non è consentito il ricorso all’avvalimento (vedasi  parere ANAC: PREC 340/17/S – Delibera n. 1235 del 29/11/2017).
     
    19/04/2019 13:46
  45. 10/04/2019 10:50 - In riferimento al Disciplinare di gara ed in specie, al punto 8 rubricato "Avvalimento", in cui si legge che "Non è consentito l'avvalimento per la dimostrazione dei requisiti...di idoneità professionale", la scrivente chiede se l’inciso citato vada interpretato nel senso di utilizzo dell’avvalimento per l'appartenenza alla fasce, considerando che l'appartenenza de qua rientra tra i requisiti di capacità economica e finanziaria e, come da consolidata giurisprudenza amministrativa, l’istituto dell’avvalimento è consentito in via generale anche per integrare requisiti economico – finanziari o tecnici od organizzativi in presenza dell’iscrizione agli albi professionali ovvero il possesso di requisiti di iscrizione ad albi specialistici.
    Si resta pertanto in attesa delle determinazioni della S.A. sul punto.
     


    Conformemente alle disposizioni di cui all’articolo 89 del D.Lgs. 50/2016 e ss.mm.ii. ed alla relativa interpretazione fornita dall’ANAC nel bando tipo predisposto dalla stessa Autorità, per il requisito dell’iscrizione all’albo delle imprese di pulizia ai sensi della legge n. 82/1994 e del d.m. n. 274/1997 alla fascia di classificazione indicata nella lex specialis, non è consentito il ricorso all’avvalimento (parere ANAC: PREC 340/17/S – Delibera n. 1235 del 29/11/2017).
    19/04/2019 13:48
  46. 18/04/2019 16:26 - Con la presente siamo ad inviare le seguenti richieste di chiarimento:
    1) Disciplinare Art. 18 – 18.1 Criteri di valutazione dell’offerta tecnica:
    • Elemento A.3.4 - Si chiede di chiarire come verrà attribuito il punteggi relativo all’elemento “A.3.4 – Tempo di sostituzione degli addetti espresso in ore”, qualora venga offerto un tempo di sostituzione inferiore ad 1 ora.
    • Elemento C.3 e C.4 - Si chiede di confermare che gli elementi “C.3 Proposta per minimizzare i consumi di acqua e di energia” e “C.4 Proposta per la riduzione dei rifiuti e per incentivare la raccolta differenziata da parte degli utenti” siano tabellari e che non necessitino di descrizione.
    • Elemento C.2 - Si chiede di meglio specificare cosa si intenda per “Descrizione delle procedure/modalità di utilizzo delle apparecchiature in relazione alla classe energetica”.
    2) LOTTO 2
    Con riferimento all’ALLEGATO 1.2 al CSA lotto 2 si chiede di verificare i seguenti dati:
    • TABELLA 2.3 al punto 15 i mq sono 1.113 oppure 113;
      TABELLA 2.5 al punto 9 i mq sono 1.680 oppure 168?
    3) TUTTI I LOTTI
    Con riferimento al Capitolato Speciale d’Appalto, all’articolo 4 “Monte ore quinquennale del servizio” si chiede di confermare che il monte ore complessivo riportato nella  tabella, indicato nella colonna “Numero ore complessive per il quinquennio” sia riferito al monte ore effettivamente lavorato dagli addetti operanti sull’appalto e che l’offerta di un monte ore effettivamente lavorato inferiore a tale valore comporti l’esclusione automatica dell’offerente.

    restando in attesa di riscontro, porgiamo cordiali salute
     


    con riferimento al punto 1):
    Elemento A.3.4: qualora venga offerto un tempo di sostituzione inferiore ad 1 ora, il concorrente dovrà convertire i minuti in ore con due cifre decimali.
    Elementi C.3 e C.4: si conferma che gli elementi sono tabellari e che necessitano di descrizione.
    Elemento C.2: sarà considerata migliore la proposta che presenta maggiore efficacia, funzionalità ed efficienza.
     
    con riferimento al punto 2); si precisa che: i mq. della TABELLA 2.3 (lotto 2), punto 15, risultano 1.113,00 anziché 113,00 ed i mq della TABELLA 2.5 (lotto 2), punto 9, risultano 1.680,00 anziché 168,00.
    Conseguentemente, questa Stazione Appaltante provvederà con l'aggiudicatario (lotto 2) a rideterminare l'importo contrattuale, tenuto conto, altresì, della lieve entità della variazione rispetto all'intero appalto.
    Resta fermo che l'offerta dovrà essere formulata sulla base dei dati attualmente indicati negli atti di gara (TABELLA 2.3 e TABELLA 2.5).
     
    con riferimento al punto 3): in sede di gara saranno assunte le determinazioni del caso in stretta osservanza della lex specialis.
     
    19/04/2019 14:11
  47. 19/04/2019 09:48 - Buongiorno, con riferimento a quanto richiesto al punto A.2.2 (macchinari e attrezzature) del Disciplinare Tecnico, si chiede conferma, in conformità anche a quanto previsto dall’Art. 16 del Capitolato Speciale d’Appalto, che le macchine proposte non devono necessariamente corrispondere alle caratteristiche di massima riportate all’Art. 14 dello stesso Capitolato Speciale ma che devono esclusivamente garantire la produttività media (resa mq/ora) espressa nella tabella interventi/frequenze/rese per tipologia di ambiente.
    Inoltre si chiede se il modello Excel allegato 7 Dati Tecnici bisogna solo sottoscriverlo e inserirlo nei documenti amministrativi?
    Attendiamo Vs. in merito e cogliamo l'occasione per porgere cordiali saluti.


    In relazione al quesito posto, si chiarisce che le attrezzature e macchine offerte dall’operatore economico concorrente devono garantire il rispetto dei requisiti minimi - indicati nel CSA - per la esecuzione del servizio oggetto del presente appalto conformemente agli “Interventi/Frequenze del servizio per tipologia di ambiente” dettagliatamente riportati all’art. 14 del predetto CSA.

    Con riferimento poi all’Allegato 7 - Dati Tecnici, lo stesso va sottoscritto con firma digitale (pagina 3 del Disciplinare di gara, paragrafo 2, p. 2.1) e inserito nella Busta Telematica A (pagina 18 del Disciplinare di gara, paragrafo 15.3.2 – Documentazione a corredo, p.18).

    23/04/2019 13:47
  48. 19/04/2019 11:43 - Con riferimento al criterio A.1.4 della tabella dei Criteri di Valutazione dell’Offerta Tecnica , “Numero di ore dedicate alla formazione del personale per l’intera durata dell’appalto (oltre l’aggiornamento obbligatorio per il monte ore previsto da CCNL di riferimento)”, si richiede se per personale si intendono sia le risorse direttamente operative che tutte le altre risorse coinvolte nell’erogazione e nel coordinamento dei servizi e della commessa (ad esempio Supervisori, Controllori, Referenti Qualità e Sicurezza, Addetti Manutenzione Macchine, ecc).
    Con riferimento al criterio A.1.5 della tabella dei Criteri di Valutazione dell’Offerta Tecnica, “Numero di corsi di formazione specialistica dedicati al personale addetto al servizio”, si richiede se per personale addetto si intende solo il personale direttamente operativo che tutto il personale convolto nell’erogazione e nel coordinamento e nella gestione dei servizi e della commessa;
    Con riferimento al criterio C.2 della tabella dei Criteri di Valutazione dell’Offerta Tecnica, “Descrizione delle procedure/modalità di utilizzo delle apparecchiature in relazione alla classe energetica”, si richiede quali sono i criteri di valutazione nel caso in cui tutte le apparecchiature utilizzate siano della stessa classe energetica;
    Si richiede se i criteri di valutazione  tabellari devono essere descritti in dettaglio nella Relazione Tecnica, o se deve essere fornita solo una risposta di tipo schematico (ad esempio con riferimento al criterio “C.3 Proposta per minimizzare i consumi di Acqua ed Energia”, C.4 Proposta per la riduzione dei rifiuti e per incentivare la raccolta differenziata da parte degli utenti”, si richiede se si deve rispondere che i suddetti elementi sono offerti dal concorrente, o se si devono specificare le modalità in cui questi elementi saranno offerti
    Con riferimento al criterio quantitativo “C.5 Aumento oltre il 30% della quota percentuale di prodotti conformi ai criteri di assegnazione delle etichette ambientali ISO di tipo I rispetto al totale dei prodotti di pulizia utilizzati”, si richiede se per totale dei prodotti si intende la totalità dei prodotti di cui al punto 5.3.1 del D.M. 24/05/2012, o se si devono considerare nel totale anche i prodotti relativi agli altri punti del succitato D.M;
    Con riferimento al criterio “C.6 Numero di sostituzioni di filtri che trattengono PM10 per l’intera durata dell’appalto, si richiede se si devono fornire le sostituzioni di filtri per singola macchina o il numero di sostituzioni totali relative alla totalità delle macchine fornite per ciascun lotto
     Distinti saluti


    In relazione al punto 1 e 2 del quesito si rinvia all’art. 23 del Capitolato Speciale d’Appalto;
     
    con riferimento al punto 3 del quesito sarà considerata migliore la proposta che presenta maggiore efficacia, funzionalità ed efficienza;
     
    con riferimento al punto 4 del quesito: Elementi C.3 e C.4: si conferma che gli elementi sono tabellari e che necessitano di descrizione;

    con riferimento al punto 5 del quesito si chiarisce che per totale dei prodotti si intendono anche i prodotti relativi agli altri punti del D.M. 24.05.2012, necessari alla corretta esecuzione del servizio in oggetto; 

    con riferimento al punto 6 del quesito,  sarà considerata migliore la proposta che prevederà il maggior numero di sostituzioni di filtri che trattengono PM10 (cfr. paragrafo 18.2 Metodo di attribuzione del coefficiente per il calcolo del punteggio dell’Offerta Tecnica).

     
     
    23/04/2019 13:50
  49. 19/04/2019 12:38 - Buongiorno,
    si inoltra il seguente quesitio:
    La scrivente società intende partecipare ai lotti 1 e 2 in costituendo RTI formato da nr. 3 società. 
    Con riferimento al disciplinare di gara articoli 7.1 e 7.4 ed ai chiarimenti n. 22 e n. 35, si chiede di precisare, oltre il rimando al disciplinare stesso, se è possibile la partecipazione con i seguenti schemi, cioè se è soddisfatto il requisito di cui al punto 7.1-7.4 del disciplinare:
     
    Lotto 1
    IMPRESA A – capogruppo con requisito di iscrizione al registro delle Imprese fascia g)
    IMPRESA B – mandante con requisito di iscrizione al registro delle Imprese fascia g)
    IMPRESA C – mandante con requisito di iscrizione al registro delle Imprese fascia d) 
    Il requisito di capacità tecnica e professionale di cui al paragrafo 7.3 è soddisfatto interamente dalla capogruppo (Impresa A).
    Lotto 2
    IMPRESA B – capogruppo con requisito di iscrizione al registro delle Imprese fascia g)
    IMPRESA A – mandante con requisito di iscrizione al registro delle Imprese fascia g)
    IMPRESA C – mandante con requisito di iscrizione al registro delle Imprese fascia d) 
    Il requisito di capacità tecnica e professionale di cui al paragrafo 7.3 è soddisfatto interamente dalla capogruppo (Impresa B).

    Cordiali saluti.


    Si rinvia alla risposta resa al quesito n.34.

    23/04/2019 13:52
  50. 19/04/2019 13:18 - Buongiorno, con riferimento a quanto richiesto ai punti C.3 (proposta per minimizzare i consumi di acqua ed energia) e C.4 (proposta per la riduzione di rifiuti e per incentivare la raccolta differenziata) del Disciplinare Tecnico, essendo l’attribuzione dei punteggi relativi di tipo Tabellare, ed essendo richiesta una “proposta”, si chiede cosa debba essere “offerto” per entrambi i punti per l’ottenimento del punteggio.
    Restiamo in attesa e porgiamo cordiali saluti.


    Nel confermare ancora una volta che gli elementi C.3 e C.4 sono tabellari, si chiarisce che il contenuto delle relative proposte necessita di descrizione rimessa al concorrente.

    23/04/2019 13:53
  51. 19/04/2019 15:41 - Spett.le
    Università degli Studi Bari

    Siamo con la presente a richiedere i seguenti chiarimenti relativamente alla procedura aperta per il servizio di pulizia degli immobili Universitari diviso in 6 lotti:

    1) Si chiede di chiarire, in relazione alle attività di spazzatura meccanica pavimenti con moto spazzatrice cm 90, spazzatura meccanica pavimenti con moto spazzatrice cm 160 e lavaggio meccanico dei pavimenti con lavasciuga cm 70, di cui all’Art. 14 del Capitolato Speciale d’appalto, se è possibile fornire macchinari che garantiscano la stessa resa mq/ora espressa ma con piste di lavoro differenti
    2) Si chiede di chiarire se il numero delle ispezioni a campione/controlli per l’intera durata dell’appalto, richiesto al paragrafo B.1.4 dell’offerta tecnica di cui all’Art. 18.1 del Disciplinare di gara, si riferisca esclusivamente al controllo di risultato e sia da calcolare sulla base della norma UNI EN ISO 13549 con riferimento alle tabelle statistiche presenti nella ISO 2859.

    In attesa di cortese riscontro, l'occasione è gradita per porgere distinti saluti.




     


    Con riferimento al punto 1): si rinvia alla risposta del quesito n° 47;
    con riferimento al punto 2): il numero delle ispezioni a campione/controlli si riferisce al controllo di risultato in base alle modalità previste dalla norma UNI EN 13549 (ove applicabile) ed in relazione ad un piano statistico rappresentativo così come descritto dalla norma UNI ISO 2859.
     
    29/04/2019 14:24
  52. 23/04/2019 12:48 - Buongiorno
    con riferimento alla procedura, per poter meglio quantificare il materiale economale a nostro carico (Art. 15 – Fornitura di prodotti e materiali d’uso), siamo a richiederVi numeriche in merito all'affluenza degli studenti che frequentano i poli universitari, suddivisi per lotto ed altresì le numeriche dei dipendenti dell'Università presenti nei vari siti.
    Inoltre, relativamente ai coefficienti da Voi previsti nelle schede, Vi chiediamo se tali dati siano modificabili in ragione di un'ottimizzazione del servizio per una maggiore produttività?
    Restiamo in attesa di un cortese riscontro e con l'occasione porgiamo cordiali saluti


    Con riferimento al punto 1): i dati statistici relativi alla consistenza numerica universitaria sono rilevabili all’indirizzo:  
    https://www.uniba.it/ateneo/ateneo-in-cifre/dati-statistici/pubblicazione-2018/view
     
    con riferimento al punto 2): la risposta è negativa.  
     
    29/04/2019 14:25
  53. 23/04/2019 15:44 - Spett.le,
    con riferimento alla procedura in oggetto inviamo i seguenti chiarimenti:

    1) Si chiede conferma che il monte ore minimo da erogare per i servizi oggetto di gara, di cui all’Art. 4 del Capitolato Speciale d’appalto, sia da ritenersi comprensivo delle ore per il coordinamento e controllo svolte dalla struttura organizzativa;
    2) Si chiede che il dimensionamento della struttura organizzativa richiesto al paragrafo A.1.1 dell’offerta tecnica, di cui all’Art. 18.1 del Disciplinare di gara, sia da riferirsi esclusivamente agli addetti con funzione di coordinamento e controllo e non alla totalità del personale impiegato.

    In attesa di cortese riscontro, inviamo distinti saluti.



     


    Con riferimento al punto 1): la risposta è negativa;
    con riferimento al punto 2): la risposta è affermativa.
     
    29/04/2019 14:26
  54. 24/04/2019 15:14 - Relativamente al requisito di capacità tecnica e professionale, si chiede di sapere se:
    - un servizio analogo di € 775.000,00 nell'ultimo triennio consente di partecipare simultaneamente ai lotti 4 e 5;
    - un servizio analogo di € 775.000,00 ed un servizio analogo di € 700.000,00 nell'ultimo triennio consentono di partecipare simultaneamente ai lotti 4 e 5.

    In attesa di riscontro, si porgono distinti saluti.


    Si rinvia ai quesiti di pari oggetto già pubblicati e in particolare al quesito n. 32.

    29/04/2019 14:28
  55. 24/04/2019 15:35 - Buongiorno,
    in merito al requisito di cui al punto 7.1 (iscrizione registro imprese) fermo restando che la somma dei singoli importi di classificazione sia pari o maggiore all'importo della fascia per i lotti per cui si partecipa,
    si chiede se sia possibile partecipare partecipare ai Lotti 4 e 6 in cui la Mandataria possa assurgere a tale ruolo, sebbene la mandante possegga una fascia di classificazione superiore.

    Esempio 
    Mandataria fascia di classificazione F
    Mandante fascia di classificazione L
     in attesa di un cortese riscontro, porgiamo Distinti Saluti. 


    Il Disciplinare di gara al penultimo capoverso del sub-paragrafo 7.4 recita testualmente:
    “Tutti i soggetti indicati alle lett. a) e b) devono essere in possesso di iscrizioni in fasce di classificazione tali che la somma dei singoli importi di classificazione risulti pari o superiore all’importo della fascia di classificazione di cui al sub-paragrafo 7.1. L’impresa capogruppo mandataria deve possedere detto requisito in misura maggioritaria.”
     
    29/04/2019 14:29
  56. 26/04/2019 09:26 - Con riferimento a quanto richiesto al punto A.2.2 (macchinari e attrezzature) del Disciplinare Tecnico, si chiede conferma, in conformità anche a quanto previsto dall’Art. 16 del Capitolato Speciale d’Appalto, che le macchine proposte non devono necessariamente corrispondere alle caratteristiche di massima riportate all’Art. 14 dello stesso Capitolato Speciale ma che devono esclusivamente garantire la produttività media (resa mq/ora) espressa nella tabella interventi/frequenze/rese per tipologia di ambiente. Saluti

    Si rinvia alla risposta del quesito n. 47.

    29/04/2019 14:37
  57. 26/04/2019 15:42 - buongiorno, si richiede, cortesemente, una risposta al seguente quesito:
    in riferimento a quanto prescritto al punto 7.3 REQUISITI DI CAPACITA' TECNICA PROFESSIONALE del Disciplinare di Gara in caso di partecipazione a più lotti la richiesta potrebbe essere soddisfatta dalla circostanza di aver eseguito, nel triennio di riferimento, un unico servizio ma di valore superiore alla somma degli importi minimi per lotto, specificati nella tabella 4?
    grazie tante 


    Si rinvia ai quesiti di pari oggetto già pubblicati e in particolare al quesito n. 32.

    29/04/2019 14:38
  58. 29/04/2019 10:11 - Buongiorno. 
    Prendiamo atto della Vs. risposta n. 45 al ns. chiarimento del 10 aprile u.s., nella quale negate l’opportunità di beneficiare dell'istituto di avvalimento facendo riferimento alla Delibera ANAC n. 1235 del 29.11.2017, che si allega alla presente.
    Voglio però sottoporre alla Vs. c.a. che tale delibera nega la possibilità di beneficiare dell’istituto dell’avvalimento, in quanto ritenuto come non applicabile ai requisiti di idoneità professionale quale l’iscrizione all’albo delle imprese di pulizia ai sensi della legge n. 82/1994 e del D.M. n. 274/1997 nella fascia di classificazione, è evidente di fatto che tali requisiti (ISCRIZIONE)  sono di natura soggettiva e che quindi l'impresa partecipante ne deve essere in possesso.
    Si fa presente però che la scrivente È ISCRITTA ALLA CCIAA ed al registro delle imprese per la fascia di classificazione di cui al D.M. 274/97. La nostra richiesta è riferita puramente ad un requisito di capacità economico-finanziario, ovvero possesso del volume d'affari necessario per acquisire una fascia di valore superiore, che tra l'altro consiste nella differenza di possesso tra la fascia “i” (per volume d'affari FINO ad €. 8.263.310) e la fascia “l” (per volume d'affari OLTRE ad €. 8.263.310). Sostanzialmente di fatto la differenza consiste nel valore minimo simbolico di 1 euro.
    Ritenuto tuttavia che, sul punto la costante giurisprudenza amministrativa ritiene, nel caso in cui l’impresa ausiliaria si limita a “mettere a disposizione” il suo valore aggiunto in termini di solidità finanziaria e di acclarata esperienza di settore, non è, necessario che la dichiarazione negoziale costitutiva dell’impegno contrattuale si riferisca a specifici beni patrimoniali o ad indici materiali atti ad esprimere una certa e determinata consistenza patrimoniale e, dunque, alla messa a disposizione di beni da descrivere ed individuare con precisione, ma è sufficiente che dalla ridetta dichiarazione emerga l’impegno contrattuale a prestare ed a mettere a disposizione dell’ausiliata la complessiva solidità finanziaria ed il patrimonio esperienziale, così garantendo una determinata affidabilità e un concreto supplemento di responsabilità.
    In particolare, sulla scorta di tale premessa “la giurisprudenza ha ritenuto che l’istituto dell’avvalimento è consentito in via generale anche per INTEGRARE requisiti economico-finanziari o tecnici-organizzativi IN PRESENZA dell’iscrizione agli albi professionali ovvero il possesso di requisiti di iscrizione ad albi specialistici” (T.A.R. Lazio, sez. I, 24 febbraio 2016 n. 2589; T.A.R. Liguria, sez. II, 20 febbraio 2013 n. 315, T.A.R. Sardegna, sez. I, 12 settembre 2012 n. 794).
    Essendo pacifica la possibilità di avvalersi dell’istituto dell’avvalimento nei termini e nei modi richiesti, si ritiene che l’assunzione di determinazione di segno contrario, possa negativamente riverberarsi sull’operatore economico e configurare una ingiustificata lesione del favor partecipationis in danno della Società.
    Anche l’A.N.A.C. sul punto afferma che “Più in generale, l’Autorità è pervenuta ad analoghe conclusioni in casi riguardanti l’iscrizione delle imprese di pulizia al registro delle imprese o all’albo delle imprese artigiane di cui al D.M. 274/1997 (AVCP, Delibrazione n. 64/2009). In tal caso la S.A. ai fini dell’affidamento dei servizio di pulizia e sanificazione, richiedeva tale iscrizione almeno per la fascia l (corrispondente al volume d’affari di oltre Euro 8.263.310) e consentiva il ricorso all’avvalimento esclusivamente per il raggiungimenti della fascia di iscrizione richiesta; tale previsione è stata ritenuta corretta dall’Autorità in considerazione del fatto che “mentre l’iscrizione nel registro delle imprese, in sé considerata, è stata correttamente ritenuta dalla S.A. requisito di idoneità professionale” ed in quanto tale non suscettibile di avvalimento, “la relativa fascia di classificazione è invero un indice di capacità economico-finanziaria poiché dipende dal volume d’affari complessivo “fattura globale” , al netto dell’IVA, realizzato mediamente nell’ultimo triennio. Per l’effetto, l’Autorità ha concluso che “al di là della necessità del possesso, da parte dell’esecutore, del requisiti di idoneità professionale costituto dall’iscrizione al registro delle imprese, il volume d’affari complessivo dell’ultimo triennio, in quanto dato relativo ai requisiti economico-finanziari, dovrebbe essere coerente con la disciplina dei suddetti requisiti”. In sintesi ha ritenuto che quando sia normativamente prevista l’iscrizione in un albo professionale secondo fasce di classificazione, sia possibile per l’impresa utilizzare l’avvalimento per integrare solo la fascia di appartenenza richiesta nel bando, ferma restando la necessità dell’iscrizione dell’impresa all’Albo professionale previsto dalla norma.
    Restiamo in attesa di conferma di quanto sopra esposto. Grazie 


    Si conferma la risposta del quesito n. 45.
    29/04/2019 14:40

Registrati o Accedi Per partecipare

TuttoGare


Norme tecniche di utilizzo | Policy privacy
Help desk assistenza@tuttogare.it - (+39) 02 40 031 280
Attivo dal Lunedì al Venerdì dalle 09:00 alle 18:00

Università degli studi di Bari

Piazza Umberto I Bari (BA)
Tel. 080571.4140/4306 - Email: universitabari@pec.it - PEC: contratti.dag@pec.uniba.it